Le Cronache del Cavaliere Scemo (I)

Le Cronache della Guerra di Lodoss. Ho parlato di questa saga in un post precedente, dicendo che mi era piaciuta parecchio. Certo, non il massimo, i cliché sono parecchi e sembra una partita a D&D (e infatti lo è), ma gli elementi originali inseriti da Mizuno la fanno sembrare più vivace e godibile. Ma poi arrivano i problemi.

Ryo Mizuno, dopo aver ottenuto un discreto successo con la saga della Strega Grigia continua il suo operato con la storia del Demone di Fuoco (anche questa mi è piaciuta), il Drago della Montagna di Fuoco, la Guerra dei Cavalieri Sacri, dimostrando di volta in volta di sapersi adagiare sempre più sugli stereotipi. 

Ma cosa sono di preciso le Cronache dell’Eroico Cavaliere? Fantatrash, risponderebbe qualcuno. E la risposta non è così lontana dalla realtà, purtroppo. Volendo essere oggettivi, le Cronache altro non sono che un adattamento fedele dei romanzi dal numero tre al sette della saga di Lodoss. L’anime in sé non è neanche male (e infatti non parlerò di quello, anche se ci sarebbero un mucchio di cose da ridire), ciò che invece mi ha distrutto anima, mente e corpo è stato l’adattamento manga.

Per poterlo scrivere Ryo Mizuno ha chiesto aiuto ad un disegnatore, tale Masato Natsumoto. Ma Ryo, accecato dal successo e rimbambito a suon di festini, si era concesso anima e corpo agli Incredibili Plot Hole, entità sovrannaturali empie e malvagie il cui unico scopo è quello di corrompere le menti degli uomini con trame illogiche e dialoghi senza senso. Natsumoto provò a opporsi ma gli Incredibili Plot Hole furono più forti e soggiogarono anche la sua mente alla loro volontà. E il risultato è le Cronache dell’Eroico Cavaliere.

La storia inizia con l’epico scontro fra Spark, il nostro eroe scemo, e un’orda di demoni vomitata dall’Inferno. Salvo poi interrompersi con l’immagine di Spark in mutande che cade dal letto. Incredibile Colpo di Scena! Era solo un sogno, chi l’avrebbe mai immaginato.

Il ragazzo si veste in fretta e corre in città. Lì incontra un’amica intenta a prendere lezioni di liuto (vuole diventare menestrello, ma a nessuno importa). Quando vede Spark correre pianta il maestro e se ne fugge dietro il ragazzo. Grande Ryuto, sei davvero un’apprendista modello. I due raggiungono una piazza in un punto non precisato della città (che a me sembra tanto un punto preso a caso) dove si è radunata una gran folla. Io almeno ho inteso che fosse una piazza ma non è chiaro dal momento che non è disegnata. Già, c’è chi riesce a violare la regola dello show, don’t tell anche disegnando.

Ma cosa ci fanno tante persone in quel luogo dimenticato dagli dei e dal disegnatore? Sono tutti aspiranti cavalieri in attesa che vangano annunciati a gran voce i nomi di coloro che faranno l’avanzamento di livello di carriera. Ma il nostro Spark non viene scelto (per l’ennesima volta, ci viene detto) e se ne torna a casa con la coda fra le gambe. Da notare che il cavalierato viene annunciato nella stessa piazza dove il sabato tengono il mercato del pesce. Sempre che sia una piazza, si intende.

Durante il viaggio di ritorno a casa sul retro di un carretto (ricordate questo particolare) insieme a Ryuto (che a quanto pare si è dimenticato della lezione di liuto e del maestro che lo attende), quest’ultimo si esibisce in uno splendido infodump cantato sulle origini dell’isola di Lodoss. Magnifico. Voto: 3-. Ricordatevi di Ryuto perché non tornerà mai più, inghiottito dagli Incredibili Plot Hole.

Mentre si muovono a passo di bue, arriva una carrozza a tutta velocità che raggiunge il carretto. Dentro vi sono degli uomini che urlano a gran voce ‘Lord Spark’. Lord? Eh già. Si scopre che Spark è il capo del Clan del Fuoco, una fra i più importanti. Ed è anche imparentato col re. Ed è anche fra i primi in linea di successione visto che il re non ha figli e sembra non aver intenzione di averne in futuro. E viaggia sul retro di un carretto di un contadino trainato da un bue. C’è qualcosa che non mi torna, ma forse sono io che sono cretino e mi sfuggono le cose.

Spark viene caricato in carrozza e riportato in città perché il re farà un banchetto e il giovane non può certo mancare. Arrivato al castello c’è una scena incredibile. Io l’ho linkata, se qualcuno vuole darci un’occhiata, perché merita di essere vista con i propri occhi. Spark viene annunciato, entra nella sala del trono, arriva fino al trono, si inginocchia, ringrazia il re per averlo invitato al banchetto. ‘Sono da questa parte’ gli risponde il re, in piedi davanti ad un tavolino sulla sinistra. Avete letto bene, Occhi di Falco è arrivato fino davanti al trono senza accorgersi che il re era da tutta altra parte. Spark, ragazzo mio, hai capito perché non te lo danno il cavalierato?

Re Kashew gli presenta Parn e Deedlie, il primo libero cavaliere, la seconda elfa. Loro due sono i protagonisti delle serie precedenti, al tempo ragazzi, ora adulti. Non pago Spark chiede spiegazioni al re sul perché non sia stato scelto per diventare cavaliere, il re s’infuria e lo butta fuori. La scena continua dal punto di vista di Parn, Deedlit e Kashew che raggiungono Slayn, anche lui vecchia conoscenza, mago del party dei Parn ora diventato stregone di corte al servizio di Kashew. Slayn informa che molte alleanze stanno cambiando e che sembra imminente un’invasione dell’isola da parte dell’esercito di Marmo.

Poi all’improvviso diventa festa. C’è una pagina alla fine del capitolo con Deedlit vestita elegante e un po’ brilla. Fine del primo capitolo. Sarà una lunga avventura questo post.

Il secondo capitolo si apre con Kashew e Parn che valangano di lodi Spark, per via delle sue potenzialità nascoste. Potenzialità che io non ho visto, ma vabbè. Mentre la gente festeggia e banchetta, Spark passeggia in armatura nel cortile del castello. Tu sì che sai come ci si diverte, eh? Lì incontra una guardia, scambiano due battute e la guardia viene massacrata da forze invisibili che poi si riveleranno essere elfi oscuri, ben cinque. Sapendo di non riuscire a batterli Spark tira la spada contro i nemici (???) e corre via urlando come solo i veri cavalieri sanno fare. Inutile dire che dopo tre passi gli piantano un coltello nella schiena e Spark perde i sensi, dimostrando grande resistenza al dolore.

Al suo risveglio si ritrova alla fiera della demenza. Kashew si infuria con Spark perché non avrebbe dovuto affrontare da solo gli elfi oscuri e il ragazzo si scusa. Poco più avanti Slayn si lamenta con Spark che le barriere a protezione del castello e della stanza dei tesori più preziosi non hanno retto perché i nemici erano troppi e troppo forti. Ora io vorrei fare una piccola analisi. Innanzitutto vorrei sapere perché Kashew non si faccia una camomilla ogni tanto che essere sempre arrabbiato gli fa male fegato e gli alza le pressione. Poi vorrei sapere perché se la prende con Spark: voglio dire lui non ha fatto nulla, gli elfi gli sono apparsi di fronte che altro poteva fare se non combatterli? Che tra l’altro non li ha neanche combattuti perché ha gettato la spada e ha provato a darsela a gambe, ma vabbè. Poi vorrei sapere perché la stanza dei tesori, che contiene artefatti di distruzione di massa, sia:

numero A: grande quanto il mio bagno

numero B: schiaffata in giardino anziché nelle profondità più dimenticate del castello

numero C: davantissimo al portone sul retro

numero D: senza sorveglianza (la guardia sorvegliava il portone, non la stanza)

Me lo spiega, Incredibile Re Keshew, il perché di tali scelte? Io so che non è colpa sua ma degli Incredibili Plot Hole, ma lei poteva almeno opporre un minimo di resistenza, non lo pare? No? Va bene.

A onor del vero c’è anche da dire che Slayn sia un po’ una ciofeca di mago. Insomma ‘Blocca Porte’ è un incantesimo di livello 1, potevi trovare qualcosa di meglio, non credi? Quegli elfi avrebbero potuto entrare indisturbati nel castello, ammazzare il re e tutti i nobili (ricordate la festa?) e svignarsela grazie ai tuoi incantesimi base. Kashew si è fidato di te e tu per poco non facevi una strage che il sangue blu avrebbe allagato la città. Vergogna!

Per fortuna che gli abbiano solo rubato la Sfera di Cristallo delle Anime… COSA? HANNO RUBATO LA SFERA DI CRISTALLO DELLE ANIME? Siamo fottuti tutti.

Mentre Kashew dà ordini e fa partire fino all’ultimo soldato per il fronte (ennesima saggia scelta, bravo!) a Spark viene presentato un gruppetto di uomini fidati con il compito di recuperare la Sfera. Conosciamoli.

Gallac: esperto mercenario soprannominato Stella Cadente Blu per via della cicatrice che va dall’occhio al mento (sì, sfugge il senso anche a me)

Leif: mezzelfa mercenaria maga/guerriera (ahi ahi ahi, personaggio multiclasse) che ha combattuto più volte al fianco di Gallac

Aldo Nova: un uomo alto più di due metri grosso come un armadio, mago nonché apprendista di Slayn (e la cosa non sembra promettere bene)

Greevas: nano chierico (paura che non ci fosse il nano nel gruppo, eh?)

A capo del gruppo viene messo Spark, chi altri se no? Prima di partire alla caccia degli elfi oscuri, Parn chiama da parte Spark e lo affronta a duello mentre chiacchierano della Vita per dargli la giusta carica. E qui c’è anche un incredibile flashback nel quale vediamo l’incontro fra Kashew e Spark. In pratica mentre il re si trovava nella campagna gli si imbizzarrisce il cavallo che attacca a correre contro un gregge di pecore. A bloccarlo prima dell’impatto con gli ovini c’è Spark in versione pecoraro (ricordo sempre che è un nobile e un probabile futuro re) che si piazza davanti al cavallo a braccia aperte bloccandolo sul posto con il Coraggio che gli trabocca dagli occhi. Meraviglioso.

E per oggi basta così. Ho scritto un articolo bello lungo e non vorrei allungarlo ulteriormente anche se di cose da dire ce ne sono un mucchio, tra cui una scena che ha causato il collasso di 2K dei miei neuroni. E non vi ho ancora presentato Neese, la demente la sacerdotessa. Quante cose, quante cose da dire e così poco tempo per farlo! Facciamo così: per oggi vi beccate la prima parte, mentre la seconda arriverà il prima possibile. Che ne dite?

SEE YOU SPACE COWBOY AWESOME WIZARD…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...